Il 5°Clone



Introduzione a Dark Sun



Introduzione
Di Alessandro "Sgama" Amadori



“Tra le aride terre incolte di Athas giacciono sparse le citta’ stato, ognuna nella morsa del proprio tirannico re-stregone. Proteggendo le loro posizioni con magia oscura, essi domandano obbedienza assoluta. Le masse scontente sono placate con pane e circo – le arene straboccano di spettatori in cerca di sollievo dalla loro dura vita.
La terra fuori dalle citta’ non appartiene a nessuno. I selvaggi elfi corrono attraverso i deserti mentre gli insettoidi thri-kreen soddisfano la loro sete di sangue. I nani lavorano a progetti oltre le possibilita’ degli uomini, ed i ferali halfling giacciono in agguato.
Athas e’ una terra di magia mortale e potenti psionici che non offre alcuna promessa di gloria o di sopravivenza. Quelli che non hanno la capacita’ di affrontare la vita su Athas periranno di sicuro – lasciando niente altro che ossa sbiancate sotto i raggi vescicanti del Sole Scuro.”



Queste parole riportate sul retro della scatola sono la presentazione di una delle ambientazioni per AD&D più peculiari ed innovative; peculiare, in quanto esce completamente dagli schemi del fantasy classico, innovativa, perche' la prima ad integrare le regole sui poteri psionici, e per aver utilizzato un nuovo formato editoriale per le avventure (due libri ad anelli, uno per il DM e l'altro per i giocatori). Creato dall’immaginazione di Timothy B. Brown e Troy Denning, e reso vivo dai disegni di Brom e Tom Baxa, Dark Sun fu pubblicato dalla TSR nel 1991 utilizzando una strategia commerciale sulla falsariga di quella adoperata per Dragonlance anni prima: un mondo che si sviluppava in parallelo tra romanzi e avventure.

Infatti la "Pentalogia del Prisma", scritta da Troy Denning e pubblicata in Italia dalla Armenia, oltre a raccontare le gesta di un gruppo eterogeneo di personaggi in grado di sovvertire lo status quo della loro citta’ prima e di tutto il continente poi, racconta 10 anni della storia di Athas, che i giocatori possono vivere da vicino grazie ad una serie di avventure e di supplementi fatti uscire in contemporanea con i romanzi e che ad essi fanno direttamente riferimento.

Dopo un paio d’anni dalla conclusione della pentalogia, nel 1995, a causa dei profondi mutamenti geopolitici in essa descritti, si decise di aggiornare l’ambientazione con una nuova scatola base (Dark Sun Campaign Setting Revised).

Purtroppo con la crisi della TSR nel 1996, scaturita in seguito nel fallimento della stessa e nell’assorbimento da parte della Wizards of the Coast, la linea editoriale e’ stata chiusa.

Dichiarato nel 2000 fansite ufficiale di Dark Sun dalla Wizards of the Coast, www.athas.org si occupa dell’aggiornamento del regolamento alla versione 3.5 di D&D e allo sviluppo di nuovo materiale gratuito, in attesa che un giorno qualche casa editrice ne acquisti i diritti per una nuova versione commerciale.

Dal 1991 al 1996 sono stati pubblicati:
• 2 scatole base dell’ambientazione
• 9 avventure
• 19 supplementi di cui 2 in scatola
• 13 romanzi



Il mondo di Athas



“Io vivo in un mondo di fuoco e sabbia. Il sole cremisi bruciacchia la vita da qualsiasi cosa che strisci o voli, e tempeste di sabbia spazzano via il fogliame dalla terra nuda. Fulmini si schiantano dal cielo senza nuvole, e i tuoni inspiegabili rimbombano per i vasti altipiani. Anche il vento, secco e scottante come un forno, puo’ far morire un uomo di sete.
Questa e’ la tera di sangue e polvere, dove tribu’ di elfi ferali saltano fuori dalle pianure di sale per depredare le carovane solitarie, misteriosi venti canterini chiamano gli uomini ad un lento soffocamento nel Mare di Limo, e legioni di schiavi si scontrano per qualche chilogrammo di grano in decomposizione. Il dragone spoglia intere citta’, mentre re egoisti sprecano i loro eserciti per innalzare sfarzosi palazzi e tombe sgargianti.
Questa e’ la mia casa, Athas. E’ un posto arido e desolato, una terra sterile con una manciata di città austere aggrappate precariamente ad alcune oasi sparse. E’ una terra brutale e selvaggia, messa alle strette da lotte politiche e abomini mostruosi, dove la vita e’ difficile e corta.“

Tratto dal Diario del Vagabondo



Il mondo di Athas e’ un luogo desertificato a causa dell’uso scriteriato della magia da parte di maghi e stregoni incuranti dei danni che ogni loro sortilegio arreca alla natura. Infatti in Dark Sun la magia, se usata nella maniera sbagliata, trasforma la vita vegetale in cenere e questo nei secoli ha portato alla situazione attuale. Sempre a causa di questo, la magia e chi la usa sono visti molto male dalla popolazione ignorante e logorata da una vita durissima e da un’oppressione insopportabile. Gli Altipiani, un territorio desertico racchiuso tra le Montagne Risonanti e il Mare di Limo, sono il teatro di una guerra politica che si protrae ormai da secoli tra sette città stato: Balic, Draj, Gulg, Nibenay, Raam, Tyr e Urik. Ognuna di questa città è governata da un dispotico e malvagio re-stregone, che al pari di divinità dispone della vita e della morte dei propri abitanti. Questi esseri potentissimi eccellono nelle arti magiche e psioniche e sono addirittura in grado di concedere incantesimi ai templari, che svolgono i compiti di polizia e di amministrazione pubblica. Di vere divinità non ve ne sono e i chierici venerano gli elementi, come l’acqua, la terra, il fuoco e l’aria, e da essi traggono l’energia per i propri sortilegi.

Ma se la popolazione comune vive male, c’è chi vive peggio: gli schiavi. La schiavitù è molto diffusa e il commercio di schiavi è legale; i nobili ne possono disporre a volontà per i lavori e le arene ne sono popolate per i giochi gladiatori. Addirittura nel corso dei secoli grazie - o a causa - della schiavitù sono nate delle nuove razze da incroci innaturali o magici; da uomo e nano è nato il mul e da umano e gigante il mezzogigante. Chi ha la fortuna di riuscire a fuggire si raggruppa nel deserto in tribù; non è infatti cosi’ raro nei propri viaggi imbattersi in agguati di gruppi di ex schiavi.

Il deserto, una sconfinata terra di nessuno, è pieno di pericoli, di mostruosità aberranti, di tribù elfiche razziatrici, di gruppi di thri-kreen a caccia, e le carovane che percorrono le rotte commerciali hanno bisogno di scorte numerose e ben preparate. Al di là del Mare di Limo non si sa bene cosa si trovi, poche navi si sono spinte molto al largo dalle coste, e anche le Montagne Risonanti brulicanti di halfling selvaggi, feroci ed affamati, rappresentano un limite invalicabile.

Athas è un continente brutale dove la vita parrebbe impossibile e chi lo abita non ha la certezza di vedere l’alba del giorno successivo.

Pannello Utente

Chi c'è online

Il GDR di Zargo!

Prossimi eventi

 

Ultimi file da scaricare

Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

Immagini dalla galleria