Il 5°Clone

[Discussione] Regolamento D&D Basic

Tutto quello che riguarda la 5^ edizione di Dungeons & Dragons.

Moderatori: Webmaster, Moderatori, Mod in prova

Regole del forum Ricordiamo di leggere il Regolamento Generale del 5°Clone e di rispettare il corretto utilizzo dei TAG del Forum.

[Discussione] Regolamento D&D Basic

Messaggioda Beld » lun lug 07, 2014 11:19 pm

D&D nuova edizione, regole base: http://media.wizards.com/downloads/dnd/DnDBasicRules.pdf

che ne pensate?
Avatar utente
Beld
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 892
Iscritto il: lun feb 02, 2004 8:00 am
Località: Cagliari

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Kalvalastir » mar lug 08, 2014 8:04 am

Volo a scaricare e me lo leggo!

EDIT
-----------------------
Letto!

Impressioni a caldo:

A parte la prima parte che è la solita solfa, mi piace come hanno gestito la questione vantaggio / svantaggio: spariscono i bonus/malus e si tirano secchiellate di d20. La componente aleatoria diventa preponderante e diminuisce la parte di accumulo di bonus.

Fare PP è molto più difficile in queste condizioni, si può solo ottmizzare la probabilità ma non i numeri assoluti.

Il che è cosa buona e giusta.

L'altro lato della medaglia è che si diventa molto più dipendenti dagli oggetti magici: una spada +1 piuttosto che +2 fanno la differenza molto più di prima.

Mi piace molto anche il concetto di Proficiency: semplifica un casino ed accentra tutta la progressione sul livello del personaggio. Sulla Proficiency poi hanno agganciato anche cose come le Skill e i Saving Throw. In pratica è quasi tutto Ability check + eventuale Proficiency.

Nota divertente: la lotteria dei rigori a 0 PF. Non so se mi piace davvero o no. Nel frattempo: LOL

Sugli incantesimi li ho letti velocemente. Mi piace la cosa che li puoi potenziare aumentandoli di slot... solo mi sembrano davvero pochi slot per poterci fare chissà che. Mi sembrano inoltre un po' sbilanciati...
ad esempio un Magic Missile preparato su uno slot di 5° è comunuqe di molto più scarso di un Cone of Cold
ma questo magari si vedrà meglio giocando.
Admin del 5°Clone
--------------------------------
Il mio sito personale: Consulente Web Marketing
Avatar utente
Kalvalastir
Admin
Admin
 
Messaggi: 9527
Iscritto il: gio nov 25, 2004 8:00 am
Località: Trento

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda khaleb » mar lug 08, 2014 11:58 am

Letto molto sommariamente (nello specifico ho saltato in toto gli incantesimi, non ce la potevo fare). 

Che dire, fondamentalmente, mi pare che abbiano voluto apertamente sconfessare certe innovazioni della quarta edizione, tornando apertamente a un sistema che ricordi molto più la 3.X. Importando, di fatto, più concetti che meccaniche: ovvero ridurre e semplificare quanto più possibile. Il che non è necessariamente un male, anzi, diciamo che questo abbozzo di regole rende il gioco estremamente più facile da approcciare. 

Interessante l'idea di tenere il gioco estremamente livellato, se non su quelle che diventano le specifiche competenze dei personaggi (esattamente l'opposto della quarta edizione, che adottava lo stesso sistema ma con dei bonus da applicare a tutto a seconda del livello); questo potrebbe portare a un gioco meno high fantasy, come per converso a portare a un gioco molto più estremizzato sugli oggetti come diceva Kalvalastir. Però devo ancora verificare, e soprattutto è una cosa che richiede una verifica giocata. Certo, sarebbe bello se si desse l'opportunità di scegliere quanto insistere su quest'aspetto del gioco, ma dubito sarà così alla fine (più che altro perché pf e classe armatura tendono comunque ad aumentare con il grado sfida, in particolar modo nei mostri). 

Apprezzo molto che il gioco sia grid-free con l'opzione di inserirla, e mi piace come hanno sistematizzato i tipi di danno (più che altro, perché l'hanno fatto). Sui tiri salvezza, confesso, erano l'unica meccanica in cui genuinamente preferivo la quarta edizione alle 3.X (PF compreso), dato che li armonizzava alla CA come valore passivo da colpire. Non so perché ma lo trovavo più lineare, impostando tutti i tiri come una proiezione del pg e tutti gli "score" (secondo la nuova definizione) come un valore di difesa. Ma vabbé, non è che sia sta tragedia. 

Peccato non avere più informazioni sui talenti, anche perché non è ben chiaro come li vogliano impostare - come regole opzionali, mi pare di aver capito. 
Inoltre, sembra abbiano intuito uno dei punti di forza di PF, ovvero la customizzabilità del pg, inserendo molte varianti. Ma anche qui c'è da aspettare il materiale completo per valutare meglio di cosa si tratti, e che impatto possa avere sul gioco.
E' stupido morire con un'arma nel fodero.

Asghaut Sigurdson(PbF - Le Strade della Follia)

Adranos(PbF - I Quattro Elementi)
Avatar utente
khaleb
Leggenda del 5°Clone
Leggenda del 5°Clone
 
Messaggi: 9925
Iscritto il: gio ott 11, 2007 7:00 am
Località: Gilead del tempo che fu

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Red_Dragon » mar lug 08, 2014 1:16 pm

Kalvalastir ha scritto:
L'altro lato della medaglia è che si diventa molto più dipendenti dagli oggetti magici: una spada +1 piuttosto che +2 fanno la differenza molto più di prima.

Hanno detto, ma la conferma o la smentita l'avremo solo con l'uscita del manuale del giocatore, che gli Oggetti Magici saranno opzionali e quindi un PG privo di oggetti magici sarà, più o meno, equivalente ad un "albero di natale". Inoltre hanno detto che non vi saranno più armi +x per poter mantenere la "cap limit" (o come cavolo lo hanno chiamato), cioè l'evitare l'esplosione di numeri che avveniva nelle precedenti edizioni.
Sugli oggetti magici hanno anche detto che saranno speciali, con poche eccezioni (tipo le pozioni di cura).

khaleb ha scritto:Peccato non avere più informazioni sui talenti, anche perché non è ben chiaro come li vogliano impostare - come regole opzionali, mi pare di aver capito.

Il gioco è diviso, idealmente, in tre modi di giocare: il Basic (questo gratuito), lo Standard (quello del Manuale del Giocatore) e l'Avanzato (introduzione di una o più regole opzionali pubblicate sulla Guida del DM). Le espansioni (non le correzioni) saranno solo per il gioco Avanzato (forse lo Standard, ma non ne sono sicuro), dato che saranno tutte regole opzionali da poter inserire o meno. Hanno detto, ma bisognerà poi vedere alla prova dei fatti, che si potrà giocare nello stesso gruppo sia con le regole Base, sia con quelle Standard, sia con quelle Avanzate (es. Guerriero Base, Guerriero Standard e Guerriero Avanzato nello stesso gruppo).
Idealmente dovrebbe essere: Basic, gioco introduttivo stile "Scatola Rossa", Standard, il gioco che tutti "dovrebbero" giocare da un certo punto in poi, Avanzato, per chi gli piace aggiungere opzioni e complicare le regole.

C'è un articolo interessante su Dragonslair che dice (traduce) come vorranno gestire a grandi linee eventuali errata ed espansioni.

EDIT: mi stavo dimenticando: questo file sarà aggiornato all'uscita del Manuale del Giocatore, Manuale dei Mostri e Guida del DM al fine di offrire il pacchetto completo (attualmente mancano sia i mostri sia "ciò che serve al DM").

Ciao :)
PS: parrebbe che c'è in progetto la traduzione del D&D Basic da parte della Editori Folli, ma non so se non sono solo voci di corridoio...
---
Io sono colui che ha visto l'alba dei tempi
Io sono il fuoco primordiale
La mia pelle è più dura del ferro
I miei muscoli molle di acciaio
La mia intelligenza è senza limiti
Io sono quello che voi umani chiamate...
DRAGO!
Avatar utente
Red_Dragon
Leggenda Nascente
Leggenda Nascente
 
Messaggi: 4722
Iscritto il: mer set 19, 2007 7:00 am
Località: Roma

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda khaleb » mar lug 08, 2014 1:25 pm

Cioè (per capirci) la versione Basic sarebbe una sorta di SRD, giusto? Questa potrebbe essere una bella mossa per diffondere il gioco. Ma rimarrà monca (nel senso di classi e razze, che sono evidentemente ridotte qui - lo si nota anche perché vengono citate altre classi che non sono presentate) o sarà implementata con tutto il materiale, ma esclusivamente nella versione base? Cioè, intendiamoci, sarà una gran demo, o semplicemente il pacchetto di base? Commercialmente non saprei quale delle due potrebbe essere più conveniente, entrambe hanno i loro pro e contro.

La possibilità di utilizzare gli oggetti magici come opzionali (e quindi di poter dosare in qualche modo il grado di "epicità" in qualche modo) sarebbe davvero interessante, come ho detto su. Del resto avevo avuto proprio quest'impressione, leggendo le nuove regole, che si cercasse di appiattire un po' il gioco, rendendo la differenza tra i vari livelli più incentrata sulla capacità di resistere (vedi i punti ferita) che sul divario tra le capacità in sé per sé (dati i bonus relativamente piccoli). 
Sicuramente il ridurre la corsa ai numeri non può farmi altro che piacere. 
E' stupido morire con un'arma nel fodero.

Asghaut Sigurdson(PbF - Le Strade della Follia)

Adranos(PbF - I Quattro Elementi)
Avatar utente
khaleb
Leggenda del 5°Clone
Leggenda del 5°Clone
 
Messaggi: 9925
Iscritto il: gio ott 11, 2007 7:00 am
Località: Gilead del tempo che fu

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Kalvalastir » mar lug 08, 2014 3:13 pm

Red_Dragon ha scritto:
Kalvalastir ha scritto:L'altro lato della medaglia è che si diventa molto più dipendenti dagli oggetti magici: una spada +1 piuttosto che +2 fanno la differenza molto più di prima.

Hanno detto, ma la conferma o la smentita l'avremo solo con l'uscita del manuale del giocatore, che gli Oggetti Magici saranno opzionali e quindi un PG privo di oggetti magici sarà, più o meno, equivalente ad un "albero di natale". Inoltre hanno detto che non vi saranno più armi +x per poter mantenere la "cap limit" (o come cavolo lo hanno chiamato), cioè l'evitare l'esplosione di numeri che avveniva nelle precedenti edizioni.
Sugli oggetti magici hanno anche detto che saranno speciali, con poche eccezioni (tipo le pozioni di cura).


Ah ecco, quindi limiteranno anche i bonus sulle armi. Per forza mi verrebbe da dire: spariti o comunque fortemente contenuti i bonus cumulabili sul PG, le armi sarebbero diventate l'unica vera corsa al minmaxing nel senso più becero del termine.

Mi fa piacere sentire che ci hanno pensato, anche se resta tutto da vedere come naturalmente.

Anche perchè un oggetto magico non è vero che non fa la differenza. Un oggetto magico che non fa la differenza è inutile... gli oggetti magici DOVREBBERO fare la differenza.

Certo, sarebbe bello se non la facessero nei bonus cumulabili ma magari in qualcos'altro... resta comunque una grossa incognita.
Admin del 5°Clone
--------------------------------
Il mio sito personale: Consulente Web Marketing
Avatar utente
Kalvalastir
Admin
Admin
 
Messaggi: 9527
Iscritto il: gio nov 25, 2004 8:00 am
Località: Trento

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda khaleb » mar lug 08, 2014 3:47 pm

Ironicamente, più gli oggetti magici sono rari, più facilmente fanno la differenza; in particolar modo se appunto, "magico" si traduce in qualcosa di più qualitativo che quantitativo. Ma per l'appunto, ora è tutto da vedere. 

Devo confessare che ho molte aspettative a questo punto, perché D&D sembra diventare più lineare e, soprattutto, più duttile. 
E' stupido morire con un'arma nel fodero.

Asghaut Sigurdson(PbF - Le Strade della Follia)

Adranos(PbF - I Quattro Elementi)
Avatar utente
khaleb
Leggenda del 5°Clone
Leggenda del 5°Clone
 
Messaggi: 9925
Iscritto il: gio ott 11, 2007 7:00 am
Località: Gilead del tempo che fu

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Kalvalastir » mar lug 08, 2014 4:07 pm

A conti fatti l'unico valore aumentabile resta quello delle Ability collegato alle classi... e sarà su quello che ad occhio si faranno la maggior parte delle build.

Leggo fra parentesi di prerequisiti all'accesso per il multiclasse (immagino concettualmente simili a quelli delle CdP), che però saranno nel PHB.
Admin del 5°Clone
--------------------------------
Il mio sito personale: Consulente Web Marketing
Avatar utente
Kalvalastir
Admin
Admin
 
Messaggi: 9527
Iscritto il: gio nov 25, 2004 8:00 am
Località: Trento

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Beld » mar lug 08, 2014 5:02 pm

Speriamo non esagerino con i talenti, che reputo una vera "piaga" del gioco sin dalla 3° ed.
Avatar utente
Beld
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 892
Iscritto il: lun feb 02, 2004 8:00 am
Località: Cagliari

Re: [Discussione] Regolamento D&D 5° ed.

Messaggioda Kalvalastir » mar lug 08, 2014 5:51 pm

Beld ha scritto:Speriamo non esagerino con i talenti, che reputo una vera "piaga" del gioco sin dalla 3° ed.


Ehhhh, saranno il fiore all'occhiello delle regole "advanced", ci scommetto. 

Talenti a iosa... :mrgreen:
Admin del 5°Clone
--------------------------------
Il mio sito personale: Consulente Web Marketing
Avatar utente
Kalvalastir
Admin
Admin
 
Messaggi: 9527
Iscritto il: gio nov 25, 2004 8:00 am
Località: Trento

Prossimo

Torna a D&D 5e

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
cron

Pannello Utente

Chi c'è online

    Tiradadi

    Il GDR di Zargo!

    Prossimi eventi

     

    Ultimi file da scaricare

    Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

    Immagini dalla galleria