Il 5°Clone



Twilight Saga: Breaking Dawn - parte 2

Regia: Bill Condon
Cast: Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner
Genere: Romantico, [...], Fantasy, [...], Azione
Tratto da un libro di: Stephenie Meyer
Produzione: Imprint entertainment, Summit Entertainment
 Musiche: Carter Burtwell
 Data di uscita italiana: 14 novembre 2012
 Durata: 1,55 ore
 Nazione: USA

 

 

 

 

 

 

 


  

Il fatto che Twilight sia una serie pseudo-romantica con vampiri per ragazzine di età sperabilmente molto giovane è cosa ormai ben nota a tutti, nonostante i vari tentativi da parte degli sviluppatori nell'attrarre ben altra fetta di pubblico, infilando nei trailer scene di combattimenti, facendolo passare per un fantasy con una buona parte di scene d'azione.
Per vari motivi (spesso indipendenti o contrari alla mia volontà) mi sono trovato nella curiosa situazione di vederli tutti quanti e, quindi, consapevole del pubblico a cui mi vado a rivolgere, offrirò una recensione completa della saga con particolare riferimento all'ultimo film, per evitare che qualcuno ne sia tratto in inganno ed evidenziare elementi negativi e negativi (ma anche uno quasi positivo!) di questa serie.

Bella... dovrà fare una scelta... il vampiro o il licantropo?

E prima o poi... arriveranno finalmente a darsele di santa ragione?



Nel primo film Bella Swan, ragazza apatica, triste, fredda, annoiata, finisce in una squallida e nebbiosa cittadina. Nonostante lei tratti tutti nel peggiore dei modi chiunque cerca di fare amicizia con lei e una curiosa puzza da lei emanata la rende particolarmente interessante per i bellissimi (vampiri) della famiglia Cullen, il suo sangue ha infatti profumo irresistibile per tutti i vampiri (ci si chiede se lo abbia anche per tutte le zanzare). Per una perfetta descrizione del perchè un obrobrio simile piaccia tanto ad un determinato tipo di pubblico rimando all'articolo di Blackstorm sulla Mary Sue.
La nostra protagonista ha purtroppo un gravissimo problema: una volta scoperto che Edward (il faigo della scuola a cui aspiran tutte) è un vampiro lei decide di volerselo portare a letto a tutti i costi, ma lui è troppo forte, troppo vigoroso, rischia di perdere il controllo e così anche se sono innamorati pazzi... non si può.
Se proprio doveste vederlo tranciate il novanta per cento del film e vedetevi solo un'unica scena di scontro tra vampiri che viene, comunque, gestita molto male, a pochi minuti dalla fine.
Non che potessero avere molta dignità vampiri che alla luce del sole sbrilluccicano invece che svanire...
La recitazione di Kristen Stewart è indecente e Robert Pattinson riesce solo a fare il belloccio della situazione (ragion per cui l'avevan probabilmente preso come Cedric Diggory in Harry Potter... non doveva fare altro!). Forse sarà colpa di tormenti assai duri da comprendere ma la scena in cui tenta di trattenersi dal mangiare sangue durante una lezione di biologia da l'idea che stia per vomitare...
Ci tengo a sottolineare che di romantico in tutto il film non c'è nulla. Le battute sono solo complimenti di buona cortesia (assente comunque nell'interpretazione) tra i due innamorati, che passano il tempo a complimentarsi di quanto sono belli. Lui la ama perchè lei puzza, lei lo ama perchè lui è bello. Punto.

 

Nel libro dovrebbe fare un effetto diamante... qui sembra coperto di brillantini...



Nel secondo film Edward Cullen è in preda a nuove forme di sconforto: il mondo dei vampiri è troppo pericoloso per la sua bellissima Bella, suo fratello adottivo quasi la uccide durante il compleanno... la storia deve complicarsi e quindi... la lascia. Bella passa i mesi successivi ad urlare disperatamente nel sonno ogni notte, in una lunga scena in cui fuori dalla sua finestra passano le stagioni e ogni notte lei strilla disperata... Dopo lunghissime riflessioni il padre si decide a parlarle del suo problema e invece di rinchiuderla in manicomio come dovuto, la spinge ad uscire un po' e a reincontrare Jacob suo amico d'infanzia.
Si scopre così che Jacob è un lupo mannaro della tribù di indiani che svolge il ruolo di cacciatori di vampiri. Come si scoprirà dai film successivi non potevano scegliere modo peggiore, visto che in metà delle scene di caccia ai vampiri basta saltellare sul primo albero e i lupi mannari (dalla forma molto lupesca e tutt'altro che antropomorfa) non possono far altro che restar lì sotto a ringhiare (unica espressione che tra l'altro son capaci di assumere...)
A fine film però, mal interpretando una visione, Edward crede che la sua Bella sia morta e decide di suicidarsi. Va così in Italia per rivelare la sua natura al mondo ed essere così ammazzato dalla famiglia che tiene le redini dell'intera vampirità mondiale. Appaiono così dei Vampiri Veri con la V quasi maiuscola, i Volturi, sadici e malefici al punto giusto... Il tutto si risolve in un nulla di fatto ma dei vampiri sono stati mostrati! Paiono anche intenzionati a riapparire! Basteranno a risollevare la serie?
Piccolo appunto sulla panoramica italiana. Siam davvero raffigurati come un popolo pseudo-medievale che fa le feste di paese con grandi tuniconi rossi....

 

È vero che facciamo rievocazioni medievali... ma questo mi sembra un po' troppo...



Terzo film. La rossa vampira comparsa nel primo film vuole vendicarsi. Il suo amante è morto tentando di dissanguare Bella! Bella deve morire! Edward deve provare ciò che lei ha provato.
Intanto si complica il triangolo amoroso. Bella deve scegliere: Jacob o Edward?
Edward è un vampiro ma Jacob si spoglia più spesso! Il suo attore recita solo coi pettorali! Bella è bella per tutti e due e il film si trascina lungo una serie di falsi e irreali patemi amorosi inesistenti e contese pidocchiose su chi debba abbracciarla per scaldarla nella neve...

Durante lo scontro arriva la grande fregatura per tutto il pubblico pagante di sesso maschile. I due minuti di trailer con lotta tra vampiri e licantropi sono gli unici due minuti di combattimento presenti nel film. Per il resto durante lo scontro ci si dedica al triangolo amoroso con Bella che bacia, a seconda di come le gira, Jacob o Edward, necessariamente sotto gli occhi dell'altro mentre ci soffre brutalmente. Incommentabile la fiera di ovvietà che viene propinata ai combattenti negli addestramenti congiunti.

 

Due espressioni. Con la maglietta e senza maglietta.

Ah, no! Ce n'è una terza. Ringhiante da lupo. Perchè altre col lupo non riesce a farne...


Visto il successo ottenuto dalla serie un film conclusivo da solo non bastava... Meglio farne due e guadagnare il doppio. Peccato che l'ultimo libro in realtà sia una delusione completa che finisce in un nulla di fatto con grande delusione per tutti. Si poteva fare in un film solo? Avendoli visti entrambi... decisamente sì.

Nella prima parte si sposa finalmente con Edward, Jacob si spoglia per la rabbia e i due piccioncini fanno la luna di miele in un posto estremamente soleggiato, in cui Edward si scorda addirittura di sbrilluccicare! Ma Bella non si è ancora arresa. Vuole portarselo a letto da umana! E qui... il caos! Dalla loro unione nasce un mezza-vampira, che Bella tiene in grembo nonostante la affami e la renda ancor più orrenda di quanto non sia. Jacob ha l'imprinting con la neonata e così il triangolo si risolve: lui si sposerà la figlia! Arrivata a livello fascino Gollum finalmente la tiran fuori e, unico modo per salvarla, la vampirizzano!

Bella... ancora meno bella del solito



E ora?

Bella è finalmente vampira, ma, a differenza di tutti gli altri vampiri “appena nati” ci si risparmia ogni problema: sa controllarsi perfettamente davanti a chiunque.
Come vampira ora dovrebbe essere faiga, peccato che la cosa le riesca malissimo. L'attrice cerca di mettersi in posa, di sembrare un'altra persona, ma l'unico effetto è di scatenare il ridicolo.
Peggio ancora, per render più bella lei, hanno in qualche modo reso più brutti tutti gli altri... Edward ha le zampe di gallina sul viso e Carlyle è il primo vampiro ad essere ingrassato!

Aggiungo che Kristen Stewart in questo film ha trovato finalmente una nuova espressione. Quando deve essere arrabbiata o concentrata non lo fa con gli occhi, la bocca e le sopracciglia. Gonfia semplicemente le guance...

Come dono di vampirizzazione le regalano anche una casetta d'amore personalizzata a coppia nei dintorni (insolitamente ricchi questi medici vampiri), peccato che gliela regalino quando stanno già pensando di trasferirsi visto che lei non potrà più vedere suo padre! Un po' spreconi questi ricchi vampiri!
Non preoccupatevi: Jacob risolverà la situazione con uno spogliarello e l'onnicomprensivo Charlie perdonerà tutto.

 

Tutto qua? Serviva il morso di un vampiro? Un giro dall'estetista e due lenti a contatto avrebbero fatto di meglio...



Il problema è ora la figlia... e non perchè nella maggior parte delle scene è resa come effetto speciale a dir poco orrendo.
I Volturi sono convinti che abbian vampirizzato una bambina, così decidono di sterminare i Cullen!
Scopriamo tra l'altro che basta una torcia per sciogliere gli indistruttibili vampiri tuailaitiani come una candela.
La maggior parte del film è quindi la preparazione della guerra in cui ci vengono presentati, uno dopo l'altro, gli alleati dei Cullen, personaggi completamente apatici che saltan fuori dal nulla e che dicono un paio di battute completamente stereotipate per far credere di porwe essere ricordati.
In scena c'è anche il più brutto e indecente Vladimir Dracula mai visto...
Scandito da una insopportabile e non richiesta voce narrante (sì, la maggior parte del film è descritta dalla protagonista che racconta al pubblico ciò che succede atto per atto) è anche l'addestramento di Bella a combattere. Bella sa usare uno scudo che la protegge dai poteri altrui, ad un certo punto si sveglia chiedendosi se non potrebbe essere più utile proiettare il suo tempo su tutti gli altri e tutti che le dicon che si può, basta esercitarsi... Ma dirglielo prima no, eh?
Avvertenza: nel libro tutto questo non porta a nulla. Tutti se ne vanno tranquillamente dopo aver scoperto l'equivoco.

 

Dracula?!



Fino a circa venti minuti dalla fine questo è decisamente il film più brutto della serie (e non per mancanza di concorrenza!). Se non che, quando tutto sembra risolversi in una noia completa, un repentino cambiamento inverte inaspettatamente rotta rispetto al film e stravolge incredibilmente i giudizi dello spettatore fino a che, forse solo in confronto a quanto visto finora, il film sembra diventare bello! Ma è solo un'illusione, perchè le ragazzine ne uscirebbero completamente atterrite, il pubblico ideale di questo film non son coloro che stanno leggendo questa recensione.
Ve lo dico per evitare che vi sentiate presi in giro e per poter accusare meglio il colpo.
Varie volte questa serie di film ha tentato di illudere sulla sua buona qualità ma solo questa volta c'è andata così vicina. Peccato che più ci si illuda, più si corra il rischio di esser deusi ancora di più.
Presi con la consapevolezza che il film tornerà sui suoi pessimi binari di partenza, i dieci minuti migliori della saga diventano estremamente piacevoli.
Presi senza questa consapevolezza fanno gridare vendetta per aver dimostrato che a questi film (sì, anche i precedenti!) sarebbe bastato veramente poco per riuscire a diventare minimamente decenti anche per colui (e colei, se cresciuta e matura, e non lo dico per sessismo, ma con la semplice consapevolezza che al ragazzino maschio i pettorali di Jacob fanno poco effetto) che accompagnò la  ragazz(in)a al cinema.
Io vi ho avvertiti. Vedete voi.

Due appunti ulteriori. Non chiamate mai vostra figlia Renesmee: è un pessimo nome. Non date a uno dei volturi la voce del doppiatore di Harry Potter: rovina ancor di più il personaggio, gli altri (inclusa la risata acuta e inquietante del loro capo) sono antagonisti decenti.

 

Correranno sul serio verso la battaglia? O si terranno semplicemente in forma con un po' di jogging?



Il Post Scriptum lo dedico a Charlie, il povero padre di Bella. Unico personaggio ben riuscito del film... Padre amorevole, così amorevole da accettare tutte le chiarissime balle che gli rifila la figlia, accettandole, senza mai sculacciarla come chiunque tra noi avrebbe fatto. Come disse un mio amico, il potere della bionda volturina di causare “dolore” non avrebbe mai effetto su Charlie: “prova ad avere Bella come figlia”.
A te, unico in cui ci si possa immedesimare, va la nostra comprensione.

Commenti   

 
# vorsen 2012-12-18 00:32
Certo che bella è meri sue fino ha un certo punto visto che non sta gran "perfezione" di cui si vantano tutte quelle che hanno questo status anzi certi dicono che il successo di questa saga sta nel fatto che le bimbominkia si identificano con Bella perché tutte vorrebbero avere la storia d'amore con uno come lui:)
 

You have no rights to post comments

Pannello Utente



Chi c'è online

Prossimi eventi

 

Ultimi file da scaricare

Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

Immagini dalla galleria