Il 5°Clone



I Frammenti del Drago

 

I Frammenti del Drago 

 

Di tutte le cose presenti su Eberron, di tutti gli straordinari materiali infusi di magia che è possibile trovare nel mondo pochi di essi possono rivaleggiare con la lucentezza e l'importanza dell'oro. 
Tra questi ci sono sicuramente i Frammenti del Drago: minerali preziosi non tanto per il loro valore o bellezza ma per le loro qualità. 
In un mondo dominato dalla magia questi cristalli e le loro capacità risultano quasi indispensabili agli artefici e eredi dei casati portatori. Tramite le loro qualità è possibile forgiare oggetti in grado di manipolare l'energia magica per ottenere effetti incredibili. Basti pensare al Treno Folgore, alle Pietre Parlanti del casato Sivis, alle aeronavi dei Lyrandar o anche alle lampade perenni che illuminano le strade di Sharn e di altre grandi città. 
 

 
L’essenza dei frammenti del drago è capace di potenziare la magia 

Conoscenze generali 
Da decenni gli studiosi di tutto il Khorvaire indagano per scoprire le origini e le esatte capacità dei frammenti ma fino ad ora si è scoperto molto poco. Qualunque sia la loro origine sembrano essere legati ai Marchi del Drago. Le loro superfici vetrose sono spesso attraversate da venature colorate che mutano assumendo forme che rimandano ai marchi stessi. I frammenti stessi hanno un enorme influenza sull'energia magica: alcuni la assorbono, altri la amplificano ed altri ancora la contengono. Sulle origini dei frammenti la situazione è ancora più confusa soprattutto perché tutto si confonde con la leggenda. 
Secondo le leggende più comuni in principio i tre Draghi Primogenitori, Siberys, Eberron e Khyber, crearono il mondo. In seguito alla creazione però i tre draghi entrarono in conflitto per il destino che sarebbe dovuto toccare alla loro creazione. Siberys e Khyber si diedero battaglia scuotendo il creato con il loro potere. La lotta dei due mise però in pericolo la stessa creazione e quindi Eberron intervenne per placare lo scontro frapponendosi tra i due e fondendo la sua stessa essenza col mondo per risanarlo. Khyber su imprigionato nelle profondità del mondo mentre il corpo stremato di Siberys si trasformò nell'anello che orbita intorno al pianeta che ora era la manifestazione fisica di Eberron stessa. 
In base a questa storia e ai luoghi dove è possibile ritrovare i vari tipi di frammento molti credono che essi siano manifestazioni cristallizzate dei Draghi Primogenitori o della loro magia. Ovviamente molti sono scettici al riguardo ma, indipendentemente dalle spiegazioni dei dotti, il potere dei frammenti è reale. 
 

 
Frammenti Eberron allo stato naturale 

Frammenti Eberron 
Sono i frammenti di tipo più comune che si possono trovare in tutto il Khorvaire. I cristalli si possono trovare in giacimenti qualche metro sotto terra all’interno di gusci rocciosi. I frammenti puri sono cristalli di tonalità rosata attraversati da venature scarlatte che gli hanno valso il nomignolo di gocce di sangue. Il fatto che i frammenti siano molto diffusi nel Khorvaire e ad Aerenal ha fatto ipotizzare che in qualche modo centrino con la diffusione dei marchi del drago. Ma queste sono solo teorie. 
I frammenti Eberron possiedono una naturale affinità con la magia, un tipo di affinità molto più versatile delle altre varietà. In qualche modo sembrano essere predisposti a conservare la magia. I loro usi sono svariati. una volta ottenuto il frammento puro è necessario sincronizzarlo con uno specifico incantesimo, lanciandolo tramite il frammento è possibile ottenere versioni potenziate degli incantesimi sincronizzati, un esempio possono essere le lanterne perenni. È anche possibile realizzare le bacchette perenni: oggetti simili a bacchette magiche ma contenenti un frammento sincronizzato, questi oggetti diventano privi di cariche come le altre bacchette ma tramite il frammento sono in grado di lanciare il proprio incantesimo più volte al giorno, per poi ricaricarsi. 
Altri usi dei frammenti Eberron permettono ai maghi di incamerare alloro interno informazioni, solitamente i propri incantesimi o frammenti di ricordi o addirittura incantesimi completi che con le giuste parole di attivazione si sprigionano allo stesso modo di una pergamena. Inoltre un frammento Eberron è indispensabile per la creazione di tutti quegli oggetti magici in grado di accumulare incantesimi o di creare effetti simili. 
 

 
Una pioggia di frammenti Syberis si abbatte su Xen’drix 

Frammenti Siberys 
Non esistono giacimenti di frammenti Siberys nel Khorvaire. Questi frammenti sono ciò che compone l’Anello di Siberys e quindi possono essere trovati solo nelle zone equatoriali come Xen’drik o l’Argonnessen dove è più probabile che precipitino. Anche conosciute come pietre del sole, per le loro pulsanti venature dorate. Questi frammenti sono di fondamentale importanza per i casati portatori del marchio. È infatti possibile sincronizzare un frammento ad uno specifico marchio per ottenere oggetti che ne potenzino le capacità: da anelli che permettono più usi giornalieri di un marchio a verghe in grado di estenderne i poteri fino ad oggetti specifici di ogni casato come le Pietre Parlanti Sivis o l’Elmo della Sentinella dei Deneith. Già questo basterebbe a giustificare gli interessi che un giacimento Siberys scatena, ma non è tutto. 
Oltre alle affinità con i marchi del drago i frammenti Siberys hanno la naturale capacità di potenziare la magia o lo psionismo, a volte con risultati imprevedibili. È risaputo che grossi frammenti Siberys possano aumentare le capacità magiche di chi si trova nelle vicinanze e molti maghi cercano di comprendere come dominare questo effetto apparentemente casuale. 
 

Frammenti Khyber 
Questi frammenti di colore fumoso percorsi da venature nero-bluastre si sono meritati il titolo di pietre demoniache grazie alle loro terribili capacità: i frammenti Khyber sono come buchi neri. Le pietre sono naturalmente capaci di assorbire e vincolare l’energia magica e quella vitale. 
I giacimenti di questi frammenti possono essere trovati a grandi profondità o nei pressi di aree vulcaniche attive. 
I frammenti Khyber sono spesso utilizzati per creare oggetti a vincolo elementare, ad esempio il treno folgore o un aeronave. Sfruttando le capacità del frammento è possibile vincolarvi all’interno un elementale facendo poi in modo che parte del suo potere sia liberato quando è necessario: un elementare vincolato dell’aria che sospinge una nave, ad esempio, ma anche un’armatura con all’interno un elementale della terra che ne aumenta la resistenza o una lama con un elementale del fuoco al suo interno. 
Li artefici hanno sviluppato modi sempre più ingegnosi di utilizzare questi cristalli giungendo anche alla creazione di innesti personali che trasmettono al portatore parte delle capacità della creatura vincolata. 
I frammenti khyber però non hanno effetto solo sugli elementali, da questo è dovuta la loro fama sinistra. Un incantatore può usare un frammento anche per vincolare l’anima di una creatura senziente o per imporre un vincolo su un esterno da lui evocato. 
 

 
Un giacimento di frammenti Khyber 

Strane storie 
Sono documentati ampiamente casi in cui i frammenti del drago operassero in maniera diversa dalle loro caratteristiche naturali. Questo di solito è imputabile a frammenti di grandi dimensioni o all’intervento esterno che però crea situazioni altamente pericolose e instabili. 
Pietra della Pazziasecondo un antica leggenda quando i primi umani giunsero nel Khorvaire uno dei primi eredi del marchio della sentinella si addentrò nel Bosco Gelido, nella regione che in futuro sarebbe diventata il Karrnath. Quell’uomo non tornò mai più. Secondo le storie trovò un frammento Khyber che emergeva dalla terra. Quando lo toccò venne risucchiato al suo interno e lì giace ancora oggi. Col passare dei secoli la pietra ha continuato ad assimilare coloro che erano così avventati da addentrarsi nel bosco. Man mano che la pietra accumulava anime cresceva e le menti al suo interno svilupparono una sorta di folle intelligenza. Adesso la pietra lancia il suo richiamo psichico per miglia nel tentativo di attirare altre creature senzienti in se.  
Cuore di Siberysnelle profondità della giungla di Xen’drik in una valle conosciuta come l’Anello delle Tempeste giace il più grande frammento di Siberys di cui si abbia mai avuto notizia,precipitato dai cieli in tempi assai remoti. Appena dopo la fine delle schiavitù elfica da parte dei giganti. Il cataclisma scatenato dall’impatto dell’enorme frammento (delle dimensioni di un edificio) annichilì la vita all’interno della valle. Qualcosa però permise ala tribù elfica dei Qabalrin di sopravvivere all’impatto. Le potenti magie che avevano usato per cercare d’impedire la caduta del Cuore non erano riuscite a scongiurare la catastrofe ma l’interazione stessa del frammento Siberys con i potenti incantesimi degli elfi fece si che questi tornassero in vita come non morti dopo il cataclisma. Il potere del frammento si estendeva per l’intera valle e presto gli studiosi Qabalrin impararono ad utilizzarne il potere diventando una delle più temibili potenze di quell’area di Xen’drik. Non si conosce il destino dei Qabalrin ai giorni nostri ma il fatto che le creature di Xen’drik siano divise in decine di tribù indica che i piani di conquista dei Qabalrin sono falliti. Ma forse il Cuore di Siberys giace ancora nei pressi dell’Anello delle Tempeste. Recenti esplorazioni hanno recentemente scoperto la presenza di un antica tribù di drow che si fa chiamare Umbragen che sembra essersi stabilita nei pressi dell’Anello delle Tempeste. Nessuno è ancora riuscito a capire se gli Umbragen abbiano qualche legame con i Qabalrin.  
Tana del Custode: nelle Distese Demoniache, all’interno di un immenso baratro, si trova il più grande giacimento di frammenti Khyber conosciuto. Anche se il giacimento è davvero immenso nessun minatore sarebbe così pazzo da addentrarsi lì. La grotta è una vasta area di manifestazione di Dolurrh ed è consacrata al Custode, signore della morte e della decadenza. L’intera grotta è ricoperta di frammenti Khyber che emergono dalle pareti e dal soffitto e in ognuno di essi contiene un anima intrappolata. Pare che chiunque si addentri all’interno della grotta, superando pericolose insidie, per cercare di liberare un anima è a sua volta intrappolato dai frammenti. Come se questo non bastasse un antico dracolich sorveglia la grotta. Alcuni teologi credono che sia una manifestazione del Custode e le capacità della tana darebbero ampiamente ragione a questa teoria.  
Trono Dorato: circa ottanta anni fa un gruppo di esploratori brelandiani riuscirono ad approdare sulle spiagge dell’Argonnessen ed ad addentrarsi più di chiunque altro nelle terre dominate dai barbari Seren. Inevitabilmente furono catturati e portati al cospetto del capotribù. Il capo della tribù sedeva su un grande trono scolpito ricavato da un grosso frammento Siberys. Gli esploratori si accorsero con orrore che non era possibile mentire al capotribù perché il trono ne potenziava enormemente le capacità psichiche e magiche. Degli esploratori sopravisse solo un uomo che riuscì a mettersi in salvo solo per pura fortuna. Da allora la storia si è sparsa nei porti del Khorvaire giungendo alle corti ispirate di Riedra, che da allora studiano un piano per impossessarsene.  
l’Anello dei mille incantesimiuna vecchia favola racconta di uno scaltro ladro e delle sue centinaia di imprese. Non ci sarebbe nulla di strano se non fosse che nella storia si parla spesso di un frammento Eberron dalle qualità uniche di cui era venuto in possesso. Il frammento, stando alla storia, era naturalmente sincronizzato con centinaia d’incantesimi che poteva riprodurre come un qualunque oggetto magico. Le storie sull’anello dei mille incantesimi sono molte e varie. Probabilmente la maggior parte di esse da un resoconto esagerato dei poteri dell’anello. Ma tutte concordano su un punto: l’anello passò di mano in mano molte volte dopo che il ladro ne fece ampiamente uso, e se uno vuole credere alle fiabe, potrebbe essere ancora in giro.  
Annuluno dei tanto progetti segreti del casato Cannith comprende la combinazione delle qualità delle tre varietà di frammenti del drago in un unico oggetto magico. Secondo dei carteggi ritrovai a Xen’drik sarebbe possibile combinare i tre tipi di frammento in un unico oggetto chiamato Annul. L’Annul, secondo le pergamene, sarebbe capace di risucchiare selettivamente la magia permettendo al proprietario di emanare un campo antimagia che però non influenzi lui e i suoi incantesimi.

___________________________________________________

Articolo di Stefano "Jabbawack" Ficca

Pannello Utente

Chi c'è online

    Il GDR di Zargo!

    Prossimi eventi

     

    Ultimi file da scaricare

    Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

    Immagini dalla galleria