Il 5°Clone



Degli Gnomi delle Flanaess: Storia, Cultura e Nazione

“Nella terza parte della sua serie di rapporti sui semiumani delle Flanaess, il Frate dell'Estate Crudele parla del popolo conosciuto come i noniz...”

Spettabile Iquander e Spettabile Sir Pluffet,
La terza parte delle mie cronache riguarda la piccola razza conosciuta come gnomi, o noniz, come vengono chiamati nella lingua Flan. Questo scritto contiene un buona quantità di informazioni sulla società degli gnomi che non sono stati precedentemente menzionati in alcuna registrazione...

Usi e costumi sociali
La società degli gnomi tende ad essere unica nei contrasti; l'umorismo e la saggezza spicciola contrastano con la feroce protezione verso sé stessi e la loro cultura, l'attitudine per la magia illusoria contrasta con la propensione verso la “tecnologia”, le forti rivalità tra clan contrastano con la generale coesione nei momenti del bisogno (per la maggior parte), l'amore per i tesori dell'Oerth e dell'estrazione mineraria contrastano con quello verso i grandi spazi aperti e i tesori della natura, e i ruoli di uomini e donne.
A lungo conosciuti come esseri pieni di ilarità e scherzosità, a volte tendenti all'umorismo nero, gli gnomi sono davvero pieni dell'allegria e della saggezza spicciola di cui le loro divinità li hanno dotati. Le loro burle spesso avvengono con modalità innocue durante i giorni dei festa e il primo di ogni mese, conosciuto come il Giorno di Garl per le burlate che vengono compiute.
D'altronde, possono diventare forti e militaristici quando necessario (come durante le Guerre Odiose, o contro le orde del Male Elementale, e gli gnomi delle Colline Pietrose orientali, per esempio). Alcuni gnomi possono reagire in modo molto vigoroso al paternalismo percepito in umani o nani, poiché queste due razze tendono a vedersi come superiori.
Gli gnomi si dividono in clan più o meno come i nani, ma diversamente da questi ultimi i grandi clan non tendono ad avere un proprio regno; molti clan gnomeschi sono organizzati in stati confederali che si vincolano tra loro attraverso i consigli di saggi e/o re e regine. Le rivalità tra i clan gnomeschi sono forti per quanto riguarda il commercio di gemme e il prestigio politico, ma raramente si verificano scontri per queste cose, come fanno con i nani, ad esempio. Esiste una cordialità intrinseca, mentre i nani di Flanaess tendono tristemente a lasciarsi andare alla brama di potere e/o procurarsi ricchezze a scapito dell'unità razziale.
Per quanto riguarda argomenti come magia e “tecnologia”, va detto che sono entrambe la stessa cosa per gli gnomi. L'amore di Garl Oroluccicante per l'illusione in passato spinse gli gnomi a seguire la via dell'illusionista anziché quella del mago comune, e anche la “tecnologia” veniva rivendicata da Flandal Pellacciaio. (Qui è necessaria una piccola nota: gli gnomi non utilizzano la “forza vapore”, il “carbone”, oppure quella sostanza estremamente reattiva conosciuta come polvere da sparo, che venne abbandonata secoli fa essendo troppo pericolosa per essere utilizzata. Gli gnomi tendono piuttosto ad utilizzare complicati macchinari come sofisticate perforatrici di pietra nelle miniere, sistemi di purificazione dell'acqua con dighe e pressione, trappole e serrature molto elaborate su forzieri e porte delle celle, meccanismi nei giocattoli, carillon, orologi ed altri piccoli pezzi e parti che possono funzionare in ingranaggi e dispositivi di sollevamento. L'abilità degli gnomi nella tecnologia è irraggiungibile, e infatti gran parte della loro magia razziale vi viene coinvolta. Le altre razze, e questo vale in particolare per gli umani, semplicemente non possono utilizzare la tecnologia nel modo in cui lo fanno gli gnomi. Ogni tentativo di replicare le tecnologie gnomesche con qualsiasi probabilità di successo è miseramente fallito.)
Gli gnomi amano sia le gemme che i metalli preziosi dell'Oerth, e la bellezza degli spazi aperti. Gli gnomi delle rocce sono gli unici che hanno l'inclinazione a vivere per lo più in colline e regioni montuose, mentre gli gnomi della foreste sono gli unici che scelgono di vivere nelle regioni più boschive, sebbene siano molto più rari. La presenza sia di divinità industriali come Flandal Pellacciaio che di divinità naturali come Baervan Vagabondoselvaggio è un’altra delle caratteristiche contrastanti della società gnomesca.
Infine, esistono ruoli precisi per gli uomini e le donne nella società gnomesca. Gli uomini si occupano di commercio, guerra e delle interazioni con gli stranieri. Le donne provvedono all'organizzazione di eventi sociali, alla quotidianità all’interno del clan, al cibo e ad altre simili sottigliezze che mantengono efficacemente la vita culturale e sociale all'interno del clan. Nei singoli clan, gli uomini più anziani, guidati da un capo, sono apparentemente al comando, ma non possono agire senza il supporto delle donne, che vengono continuamente chiamate a fornire le loro opinioni sulle faccende che riguardano la prosperità e il benessere del clan. Le donne scelgono anche gli uomini che rappresenteranno il loro clan alle assemblee di tutti i clan gnomeschi parlando di fronte al re di quella regione.
Gli gnomi di solito vivono in palizzate di legno all'interno delle colline, che vengono costruite sulla sommità dei grovigli di gallerie che conducono nelle miniere e simili. Possono anche venir costruiti dei forti in pietra nelle zone più violente, o nelle aree dove l’approvvigionamento di legno non è sufficiente per costruire. Gli gnomi coltivano giardini, cacciano e commerciano in cambio di cibo, prelevando l'acqua dai fiumi, dai ghiacciai e dai ruscelli sotterranei nelle vicinanze. Mentre i nani purificano l'acqua con la magia, gli gnomi usano sistemi di pompe e filtraggi per farlo.
Per quel che concerne i rapporti con le altre razze, gli gnomi vanno maggiormente d'accordo con gli halfling, che spesso condividono il loro senso dell’umorismo, l'approccio realistico e la generale affabilità. Gli umani e i nani spesso stringono una profonda amicizia con i loro vicini gnomeschi (come nel Verbobonc, gli Yatil e i Ratik) ma altre volte (come nelle Montagne Lortmil) le rivalità sono forti e gli gnomi tendono a risentirsi dell'atteggiamento paternalistico con cui sentono di venir trattati da entrambe le razze. Quanto agli elfi, gli gnomi tendono a mantenersi lontani dai vicini elfici, sebbene non ci siano ostilità.

Storia
Gli gnomi hanno avuto una storia meno tormentata rispetto a elfi e nani, e forse lo percepiscono come una cosa positiva. Dopo che gli gnomi si sparsero dagli altopiani boscosi del nord, dove dominavano, vennero creati i primi grandi regni gnomeschi nelle aree di Lortmil e Verbobonc, nelle Colline Kron e nelle Colline Pietrose, poiché i nani tendevano a predominare nelle altre regioni. Nella maggior parte di questi luoghi, gli gnomi erano generalmente in buoni rapporti con i vicini, anche se durante le Grandi Migrazioni, ci fu una scissione significativa tra gli gnomi delle Colline Pietrose occidentali e i loro fratelli orientali. Gli gnomi orientali erano eccessivamente indipendenti, non volendo trattare affari con gli uomini nyrondesi che erano giunti nella regione delle Flanaess.
Quando la stirpe occidentale venne massacrata alla Battaglia della Quindicina e costretta ad accettare a lungo il dominio di Aerdy degli uomini della regione di Nyrond, sentirono solo di aver avuto una conferma ai loro timori. I capi e i proprietari terrieri gnomeschi avrebbero riconosciuto le altre razze, ma quelli delle Colline Pietrose orientali rimasero ostinatamente indipendenti. Da allora, la storia degli gnomi si è legata a quella di molte altre razze. Spesso avrebbero appoggiato le popolazioni dei loro territori per scacciare il dominio di Aerdy dalle loro terre o per affrontare le altre espressioni del male come l'Orda del Male Elementale, Iuz, le incursioni barbariche del nord o altro.
Ci sono stati pochi conflitti politici tra gnomi, come durante la prima parte dell'Era della Grande Afflizione (quando gli gnomi discussero principalmente della secessione dal regno, e scoppiarono grandi dispute per questo motivo), la fase imperiale di Keoland (quando gli gnomi imperialisti volevano di nuovo sostenere i loro vicini Keoish, mentre gli isolazionisti erano contrari), il tentativo di rimediare al danno procurato alla comunità delle Colline Pietrose attraverso un processo di pacificazione, e infine durante le Guerre Odiose, quando gli gnomi e i nani spesso si tradivano l'un l'altro con esiti spiacevoli. Questo ultimo caso è il più spiacevole per tutti gli gnomi delle Lortmil, che tuttora sono nemici di alcuni clan nanici nella regione.

Singole popolazioni e regni gnomeschi

  • Tumuli dell'Alba/Tavoliere Sepia: Gli gnomi di questi lidi sono militaristici, sebbene siano amichevoli con gli stranieri che si dimostrano degni. Essendo vicini al male della Società Cornuta e/o Iuz, sono stati costretti ad evolversi in una società di forti guerrieri. Non fanno parte della grandiosa alleanza del bene della regione di Furyondy, preferendo la solitudine, e restare coi loro alleati della regione di Perrenland, che attualmente sono diffidati da Veluna e Furyondy per la posizione “neutrale” verso il male del nord.
  • Lorridge: Per accordo con la regione, l’affabile e cordiale gente di Lorridge è ancora tra le più aperte e amichevoli della sua razza, estendendosi fino alle Yatil orientali. Solo i mezzorchi risvegliano la loro ira, mentre qualsiasi altra razza, in modo particolare quelle provenienti da Veluna e Furyondy, sono ben accette.
  • Colline Kron: Tutti conoscono la secessione che questi gnomi fecero dal Verbobonc vero e proprio. Come risultato del terribile trattamento subito, non sono propensi a vedere gli umani al di sopra di ogni sospetto, ed è probabile che trattino con indifferenza le loro richieste di aiuto. Non si fidano di Greyhawk, e tanto meno della gente della Costa Selvaggia. Anche gli gnomi stranieri vengono ora sospettati dato che sono in combutta con Verbobonc. Sono in buoni rapporti con i nani e gli elfi, ma preferiscono stare ognuno per conto proprio.
  • Lortmil: Qui gli gnomi non sono amichevoli con tutti i nani tranne quelli dei clan che hanno riconosciuto come amici, sono affabili con gli halfling e gli altri gnomi, e neutri con umani ed elfi. Qui i problemi sociali vanno ancora risolti, e quindi preferiscono di gran lunga stare per conto proprio.
  • Geoff e Sterich: Gli gnomi abitano nelle colline delle regioni occidentali di queste nazioni. L'incoraggiamento di Geoff all'amicizia e all'armonia tra tutte le razze ha prodotto gnomi buoni e gentili nei confronti di qualsiasi altra grande razza, sebbene siano guerrieri feroci contro i giganti che scendono dall'ovest. Il carattere più severo e greve di Sterich implica che i suoi gnomi abbiano quello stesso atteggiamento, ma non significa che siano ostili. I combattimenti tra gli umani nella regione di Sterich hanno spinto molti gnomi ad essere più cinici.
  • Colline dei Tumuli: Sebbene questa regione sia dominata dai nani (che sono quelli tipici descritti nel mio articolo sui di essi), qui gli gnomi tendono ad isolarsi, commerciando cautamente con Greyhawk e più apertamente con i loro alleati nanici, sempre pronti contro i tanti rischi della regione.
  • Colline Pietrose: Gli gnomi dell'ovest hanno giurato fedeltà a Nyrond inviando risorse minerali critiche a Rel Mord attraverso una lunga processione di carovane scortate. Onesti, leali e valorosi, si dimostrano molto spesso valenti alleati della Corona. Quelli dell'est tendono a disprezzare chiunque, gnomi compresi, giuri fedeltà ad un qualsiasi potere straniero. Non si fidano di Nyrond, di Ratik, del Regno del Nord, di qualsiasi zona rivendicata della Marca delle Ossa o anche del popolo dell'Adri, solo gli uomini locali delle colline conquistano la loro fiducia. I rapporti tra le due regioni a volte possono essere tesi a causa della lealtà che gli gnomi occidentali hanno verso Nyrond.
  • Ratik: I sovrani gnomeschi di questa regione sono come gli altri abitanti locali: forti, prodi, valorosi e aperti. La stirpe nelle Colline Blemu è dello stesso tipo, anche se sono molto meno fiduciosi verso gli stranieri, essendo stati circondati dai nemici umanoidi sin dal 563 AC. Gli gnomi del Ratik si impegnano a cooperare con gli alleati con spirito di mutuo soccorso contro i barbari o le incursioni del Regno del Nord, anche se non sono soddisfatti dal modo in cui Lady Evaleigh sta governando Ratik.
  • Altopiani Hestmark e Altopiani delle Cave: Qui gli gnomi sono buoni, onesti e sinceri, sempre pronti a dare benvenuto a un alleato contro il male del Crinale Spina, dell'Ampia Palude, o Ahlissa. Come tutte le altre persone della regione, non concedono facilmente la loro amicizia e all'inizio diffidano degli alleati, ma una volta che concedono la loro amicizia, è per sempre.

Traduzione dell’articolo “On the Gnomes of the Flanaess: History, Culture and Nation” pubblicato su Canonfire.
Autore: CruelSummerLord
Traduzione: Stefano Saeba79 Redolfi
Revisione: Roberto DarkSkull Pecoraro

Pannello Utente

Chi c'è online

  • avatarwj92

Il GDR di Zargo!

Prossimi eventi

 

Ultimi file da scaricare

Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

Immagini dalla galleria